Cristiano Cavina

Cristiano Cavina

Cristiano Cavina (Casola Valsenio, 1974) si nutre di storie fin da piccolo, ascoltando i racconti dei vecchi al bar. Quando poi scopre i libri, la sua strada è tracciata.

Scrive di cose che conosce bene: la sua infanzia in Alla grande (Premio Tondelli 2003) e Un’ultima stagione da esordienti; l’epopea di Nonna Cristina in Nel paese di Tolintesàc (Premio Fenice Europa 2006); la sua storia di figlio senza padre e di padre fuori dagli schemi nei Frutti dimenticati (Premio Castiglioncello, Premio Vigevano, Premio Serantini, Selezione Premio Strega 2008); il lavoro nella cava di gesso alle porte di Casola Valsenio in Scavare una buca; i suoi anni di scuola superiore in Inutile Tentare Imprigionare Sogni.

Per Amabili Confini, a Matera presenterà Pinna Morsicata, pubblicato nel 2016 nella collana per ragazzi Gli scarabocchi di Marcos y Marcos.