#amabiliconfini: “autonarrazione collettiva”

“..La collaborazione con  Gigli e Gigliastri nasce  per avere “un cappello narrativo” di spessore e per essere coerente nella narrazione di periferie e per la metodologia scelta: possiamo parlare di coaching sociale..”

Brunella Guida
coordinamento conduzioni narrative di #amabiliconfini

L’articolo di “L’ora legale”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...